Lievitati salati

SCHIACCIATA DI CATANIA CON BROCCOLI

Schiacciata di Catania con broccoli

La Schiacciata di Catania con broccoli è una ricetta antica preparata dai vecchi fornai e ha origine contadini della magnifica isola che è la Sicilia,.

Oramai lo sapete che le mie origini non le dimentico, e oggi con voi voglio preparare questa torta rustica che solitamente si prepara nelle festività natalizie, ma siccome siamo alle porte dell’inverno possiamo già pensare di provare a farla.

Ci sono molte varianti nel preparare il ripieno della  Schiacciata di Catania con broccoli bisogna sicuramente usare le verdure di stagione come il cavolfiore o il broccolo, poi possiamo usare la salsiccia, la pancetta le patate.

Noi oggi usiamo il broccolo la pancetta la tuma le olive e la cipolla, ma vi assicuro che in Sicilia la farciscono con ogni bene, anche con pomodoro mozzarella e acciughe, io voglio rimanere tradizionalista e conservare  il sapore antico che mia nonna mi ha lasciato e la preparo così come lei mi ha insegnato.

Se volete assaporare con me la Schiacciata di Catania con broccoli non vi resta che allacciare il grembiule e mettere le mani in pasta.

Ingredienti per l’ impasto

250 grammi di semola rimacinata

150 grammi di farina 0

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaino di zucchero

20 grammi di strutto

3 grammi di lievito di birra (impasto al mattino per la sera)

200 ml di acqua

Ingredienti per ripieno

500 grammi di broccolo

400 grammi di tuma (o primo sale)

60 grammi di olive nere

150 grammi di pancetta

1 cipolla

1 spicchio di aglio

olio evo q.b

Procedimento per l’impasto

Nella planetaria mescoliamo le farine , in una tazza mettiamo il lievito e lo faremmo sciogliere con un po’ di acqua tiepida insieme allo zucchero, versiamo dentro la planetaria e con il gancio mescoliamo il tutto.

Aggiungiamo lo strutto e azioniamo ancora la planetaria, dopo questi passaggi a filo inizieremo ad aggiungere l’acqua tiepida fino ad incordare bene la massa

Schiacciata di Catania con broccoli

A questo punto su una spianatoia infarinata facciamo un giro di pieghe a tre

piegheFormiamo il panetto copriamo e lasciamo raddoppiare in un luogo senza correnti d’aria.

Intanto prepariamo il ripieno, laviamo il broccolo e lo mettiamo in una padella antiaderente con un po’ di acqua e coperto da coperchio.

 Schiacciata di Catania

Schiacciata di Catania con broccoli

Ogni tanto controlliamo che non si bruci, se necessita aggiungiamo  ancora un po’ di acqua.

In un altra padella mettiamo l’olio evo e facciamo dorare lo spicchio di aglio in camicia, una volta pronto mettiamo la pancetta e le olive e lasciamo insaporire, io non aggiungo il sale perché comunque due ingredienti sono già salati per conto loro.

Schiacciata di Catania con broccoli

Una volta che anche il broccolo è cotto lo aggiungiamo il condimento  nella padella

Schiacciata di Catania con broccoli

Qualche minuto ancora di cottura e spegniamo il tutto lasciando raffreddare bene il ripieno.

Una volta pronta l’impasto deve risultare così

Schiacciata di Catania con broccoli

Dividiamo il panetto dove una parte prepariamo la base stendendo con il mattarello e la mettiamo su una teglia leggermente unta di olio  e la bucherelliamo

Schiacciata di Catania

farciamo la base con il ripieno aggiungendo poi la cipolla tagliata a fettine e la tuma che non sia da frigorifero deve essere temperatura ambiente.

Schiacciata di Catania con broccoli

Schiacciata di Catania con broccoli

Chiudiamo la schiacciata di catania con l’altra parte di impasto e la bucherelliamo in modo da fuoriuscire tutta l’umidità al momento della cottura.

Mettiamo un emulsione di olio e acqua in parti uguale e spennelliamo la Schiacciata di Catania con broccoli, adesso è pronta per essere infornata a 180 gradi per 40 minuti forno caldo.

Schiacciata di Catania con broccoli

Una volta pronta la Schiacciata di Catania con broccoli copriamo con un panno e lasciamo riposare per 15 minuti .

Lasciare raffreddare qualche minuto prima di portarla a tavola.

Schiacciata di Catania con broccoli

Anche oggi vi ringrazio per avermi fatto compagnia, spero posso esservi di aiuto per l’inverno con questa ricetta, se avete dubbi potete scrivere qui nei commenti sarà mia cura rispondervi.

Vi ricordo inoltre che potete seguirmi nei vari social come la pagina di facebook

oppure sulla mia pagina di istagram e Pinterest

 

Potrebbe anche piacerti...

Nessun Commento

Lascia un commento

CONSIGLIA Pasta gratinata finocchi e besciamella